Vino tintoVino blancoVino espumosoDestiladosOtros vinosOfertasSeleccionesRegiones
¡RED MONDAY! -10% en 6 regiones de tintos top seller4h 29m 23s

Campinuovi

CampinuoviCampinuovi

Daniele Rosellini e Nadia Riguccini sono i proprietari di Campinuovi. Daniele, come lo descrive chi lo conosce bene, ha sempre avuto il "vino nel sangue". Laureato in Scienze Agrarie a Firenze, si specializza in Viticoltura ed Enologia a Torino lavorando sui vitigni piemontesi, ma il richiamo verso la sua terra era troppo forte. Ritorna quindi in Toscana per lavorare in collaborazione con l'Università di Firenze ad uno studio sul Brunello di Montalcino.

In un laboratorio di microbiologia agraria Daniele incontra Nadia, quella con "la terra nel sangue". Madre e padre contadini da generazioni le hanno trasmesso la passione per questo faticoso ma nobile lavoro. Dopo la Laurea in Scienze Agrarie a Firenze, Nadia approfondisce sia le sue conoscenze in merito all’agricoltura biologica e biodinamica sia le sue competenze tecnico-economiche relative alla gestione aziendale.

L'idea di avere un'azienda tutta per loro nasce dal desiderio di dare forma, attraverso il loro lavoro, a qualcosa che li rappresenti. L'intento era quello di trovare un luogo dove poter creare una piccola azienda con un grande obiettivo: produrre un vino autentico, risultante dal legame del territorio con il lavoro dell'uomo. Nel 2000 una collina con terreni abbandonati da più di 10 anni viene proposta loro quasi per scherzo, terre che non interessavano più a nessuno oramai da tanto tempo.

Nasce così Campinuovi: 25 ettari ubicati sulle colline alle pendici del Monte Amiata, venti chilometri a Sud di Montalcino. L'azienda si affaccia sull’ampia pianura Maremmana e attualmente coltiva 9,5 ettari di vigneto costituito da Sangiovese e per il 10% da altri vitigni a bacca nera (Colorino, Pugnitello, Merlot, Cabernet Sauvignon) e a bacca bianca (Ansonica).

I terreni di Campinuovi si trovano tutti in un versante di collina esposto a Sud, Sud-Ovest in direzione del mare; l’altitudine varia dai 350 ai 465 m s.l.m. La densità d’impianto va dai 5.208 ai 5.682 ceppi/ha; il sistema di allevamento è il cordone speronato. La resa di uva per pianta va da 0,70 a 1 kg, attualmente si producono circa 45.000 bottiglie di vino poiché i vigneti non sono ancora entrati tutti pienamente in produzione.

La tecnica colturale viticola è improntata sul massimo rispetto nella gestione del suolo e del vigneto. Durante l’anno vengono distribuiti i preparati biodinamici seguendo le indicazioni del relativo calendario e valutando le condizioni del terreno e dello sviluppo delle viti.

Il lavoro in cantina segue questa filosofia: accompagnare la “nascita” del vino nel modo più naturale. La vinificazione avviene separatamente per varietà e per appezzamento rispettando le caratteristiche dei singoli vigneti. Le uve fermentano in tini tronco-conici di rovere di Slavonia grazie ai lieviti naturalmente presenti nelle uve stesse ed in cantina. Il vino giovane viene lasciato sulle fecce fini nei tini-botte  dove svolge spontaneamente la fermentazione malolattica e la successiva maturazione per almeno un anno (la Riserva viene lasciata maturare un secondo anno in botte da 20 hl). L’imbottigliamento viene effettuato manualmente senza chiarifica né filtrazione del vino. I dosaggi di solforosa sono contenuti.

  • Año de fundación2000
  • Viñedo propio:25

Todos los vinos de Campinuovi

4,0/5
(Basado en 1 opiniones sobre 3 vinos)